Monfalcone, a breve il calendario dei lavori per l'escavo del canale

MONFALCONE - Entro gennaio sarà fissato il cronoprogramma dei lavori per l'escavo del canale di accesso al Porto di Monfalcone. Il progetto sarà reso più semplice, mentre la Regione vuole accelerare le procedure.

Nei giorni scorsi, intanto, si è tenuto il Comitato consultivo del Porto di Monfalcone, nel quale si è discusso del Piano regolatore portuale. Nel corso dell'incontro è stato anche illustrato uno studio di TLS-Europa srl che ipotizza nuovi collegamenti ferroviari, sviluppo per traffici Ro-Ro, container e passeggeri. Dopo una riunione tra gli enti interessati, tenutasi oggi in Regione, si avvicina dunque la data di inizio lavori per dare nuova vita al Porto di Monfalcone, aumentando la profondità del canale di accesso. L'obiettivo è quello di avviare alcuni lavori di manutenzione dei fondali entro la metà del 2016, in modo da rendere più semplice il successivo escavo. Entro il 4 febbraio, invece, dovranno pervenire le osservazioni e i contributi dei portatori di interesse per il Piano regolatore. Nel frattempo si dialoga con il Consiglio superiore dei Lavori pubblici (Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti) per verificare i passaggi che porteranno all'approvazione del Piano.
Nella riunione del Comitato consultivo del Porto di Monfalcone di inizio dicembre, inoltre, è stato illustrato anche un rapporto (realizzato da TLS-Europa S.r.l.) che analizza la situazione attuale e gli scenari futuri. Nella ricerca si ipotizza per Monfalcone uno sviluppo dei traffici RO-RO, ma anche per i container e i passeggeri. Uno dei fattori di crescita sarebbe individuato nella realizzazione di nuovi collegamenti ferroviari.